PROPONENTE Francesca Coltrinari (Docente di Storia dell’Arte Moderna, Dipartimento di Scienze della Formazione, Beni Culturali e Turismo, UniMC)
NOME/TITOLO IDEA Università per la rinascita
SINTESI IDEA Università per la rinascita si propone di creare un migliore collegamento tra Università e Territorio.

La proposta risponde all’esigenza dei docenti esperti in valorizzazione e preservazione dei Beni Culturali di far riconoscere il ruolo dell’Università di Macerata nel recupero del territorio sotto diversi punti di vista: formativo, scientifico (per la riscoperta dei beni sul territorio) e di condivisione e comunicazione della ricerca storica.

All’interno della proposta si è esplicitata la gravità dell’assenza dell’Università nei tavoli istituzionali che si occupano dell’emergenza del patrimonio danneggiato dal sisma. Si intede favorire il coinvolgimento delle professionalità e competenze disponibili del mondo accademico all’interno di tali tavoli di lavoro per garantire un contributo scientifico alla ricostruzione, improntato sulla ricerca e sulle conoscenze più aggiornate anche in chiave internazionale. L’Università si mostra disponibile a farsi punto di raccordo tra tutti gli stakeholder coinvolti.

Osservazioni: durante la discussione è emersa la proposta di creare un manifesto operativo di presentazione che coinvolga anche i Comuni e con il quale presentarsi ai tavoli istituzionali mostrando la propria disponibilità a lavorare insieme.

OBIETTIVI – contribuire, anche attraverso la ricerca e la conoscenza scientifica, ad una corretta ricostruzione post Sisma;

– considerare l’Università come soggetto chiave nella gestione dell’emergenza e nella pianificazione di medio/lungo termine;

– avvalersi delle professionalità presenti nel mondo accademico;

– fare dell’Università un punto di riferimento per il territorio.

PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI

– MiBACT

– Regione Marche

– Altre Università (es.: Camerino)

– Studenti/Dottorandi/Laureati UNIMC

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) Area Appenninica
TEMPI DI REALIZZAZIONE Si è evidenziata la necessità di partire da subito.
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

Risorse economiche destinate alla ricostruzione.

 

PROPONENTE Antonio Perticarini, Associazione Spazio Cultura/Visso d’arte
NOME/TITOLO IDEA Infinito Festival
SINTESI IDEA L’Infinito Festival è un progetto di Spazio Cultura realizzato in collaborazione con il Comune di Visso e l’associazione “Visso d’Arte”, patrocinato dall’Ente Parco Monti Sibillini che ha lo scopo di promuovere momenti culturali legati a teatro, musica, letture, concerti e arte dedicati a Giacomo Leopardi e al concetto di Infinito.

La proposta è quella di fare del Festival una leva per il ripristino del tessuto sociale e culturale del territorio.

Durante la discussione si è esplicitata l’urgenza di contribuire alla rinascita fisica, morale, culturale e sociale delle zone terremotare, favorendo il ritorno della popolazione alla propria quotidianità e alla vita all’interno dei propri Comuni. In senso fisico si intende costruire degli spazi di socializzazione ed aggregazione, in quanto, a causa del terremoto, quelli esistenti sono andati persi, attivando nuove iniziative culturali e creative.

Attraverso il Festival si intende, inoltre, generare un circuito virtuoso: garantire alle attività locali una vetrina espositiva e di vendita che faccia da input per una buona ripresa dell’economia, creando occasioni di visita dei territori da parte dei turisti, attirati dalle proposte culturali messe in atto.

OBIETTIVI – Far tornare le popolazioni locali a vivere il territorio;

– Creare occasioni di incontro e partecipazione ad attività culturali e creative;

– Favorire le attività locali e la ripresa dell’economia, creando una vetrina per i produttori e nuove occasioni di sviluppo turistico.

PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI:

Chiunque sia interessato a partecipare. Soggetti pubblici e privati.

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) Visso e i Comuni montani
TEMPI DI REALIZZAZIONE Breve-lungo periodo (da riproporre nel tempo). Si evidenzia la necessità di partire immediatamente per recuperare al più presto il senso di comunità e di appartenenza al luogo d’origine.
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

Finanziamenti pubblici e privati.

 

PROPONENTE Andrew Daventry (progetto Riletture e Museo Condiviso), idea di partenza + ulteriori contributi del gruppo
NOME/TITOLO IDEA Portale Open Access per la conoscenza dei territori
SINTESI IDEA La proposta nasce da un esistente progetto di promozione culturale (Museo Condiviso) che interessa le aree colpite dal terremoto, finalizzato a favorire turismo e cultura per la ripresa economica.

La proposta consiste nella creazione di un archivio digitale open access in gestione condivisa. Una prima fase prevede la ricognizione del materiale esistente (singole fotografie, testi, audio, video ma anche cataloghi di mostre, guide turistiche, ricettari, libri, antologie) messo a disposizione da diversi soggetti attivi in ambito culturale (es.: musei), con la possibilità di contribuire anche con materiale ex-novo (es.: tesi di laurea/dottorato/articoli scientifici, ecc.).

A seguire si prevede l’ottimizzazione del materiale per garantirne la libera fruizione, anche in diverse lingue.

Lo scopo finale è quello di favorire, rendendo libero l’accesso a materiali di qualità, la conoscenza dei territori colpiti dal sisma, contribuendo così alla rinascita del turismo (es.: tale materiale potrebbe essere utilizzato dalle agenzie viaggi per creare dei pacchetti turistici di qualità).

OBIETTIVI – Condivisione delle conoscenze sul patrimonio culturale del territorio

– Supporto alla rinascita culturale e sociale e valorizzazione del patrimonio

PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI:

– Università (come Istituzione, attraverso la professionalità di docenti e laureati, attraverso la disponibilità degli studenti);

– Istituti culturali;

– Guide turistiche;

– Associazioni di promozione del territorio;

– Comuni;

– Comunità locali;

– Professionalità in ambito linguistico

Possibile contenitore: www.museocondiviso.eu – progetto esistente con budget definito, che auspica la collaborazione dell’Università per la creazione dei contenuti. Disponibilità di borse di studio per studenti

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) Aree interne alto maceratese
TEMPI DI REALIZZAZIONE Breve-lungo periodo. Raccogliere il materiale fin da subito.
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

Eventuale Budget esistente (progetto Museo Condiviso)

 

 

 

Condividi la pagina