Prof.ssa Francesca Boldrer – Lingua e letteratura latina -Dipartimento di Studi Umanistici – Università di Macerata – francesca.boldrer@unimc.it

 

Si  propone, come contributo al progetto volto a recuperare il valore del territorio dopo il sisma, una possibile iniziativa culturale interdisciplinare, che vuole offrire una immagine di Macerata come centro di cultura e di attività scientifica, nonché un esempio di sinergia tra letteratura, arti e territorio su un tema comune ed attuale.

 

Si tratterebbe di un “incontro di studio” sul poeta Ovidio e la sua fortuna nelle arti in occasione del bimillenario della morte (17 d.C.-2017), previsto per novembre 2017 ed articolato su due giornate (7.11 pomeriggio e 8.11.2017 mattina e pomeriggio), con relazioni e visite guidate.

 

L’iniziativa, rivolta a studiosi, studenti ed a tutti gli interessati, intende promuovere e contribuire allo spirito umanistico rappresentato e sostenuto particolarmente dall’Università di Macerata, ed aspira a coinvolgere ed unire varie forze, locali, nazionali ed eventualmente internazionali.

 

Relatori saranno docenti universitari ed esperti di varie discipline, per unire mondo antico e moderno, letteratura latina ed arti nel nome di un grande autore come Ovidio, uno tra i più attraenti della letteratura latina, modello e fonte di ispirazione per arte, musica, teatro, cinema, come questa iniziativa di studio intende mostrare attraverso contributi diversificati ed originali.

 

Si sono dichiarati disponibili fin d’ora numerosi docenti dell’Università di Macerata (proff. Boldrer, Capriotti, Flammini, La Matina, Merola, Rizzo), nonché di Roma (prof. Cepelak dell’Accademia Vivarium  Novum) e di Udine (prof. Fucecchi).

 

Oltre allo scopo di stimolare l’attività scientifica e di instaurare contatti – anche nuovi –  con realtà accademiche esterne, si intendono coinvolgere anche le scuole locali come pubblico e per una eventuale collaborazione (ad es. con un intervento musicale o teatrale), così come luoghi storici da valorizzare come sedi del convegno, istituzioni culturali marchigiane (musei e/o palazzi storici con affreschi legati ad Ovidio) per svolgervi visite guidate, ristoratori e produttori locali per far conoscere i prodotti del territorio.

 

L’iniziativa può offrire un’immagine culturale creativa e collaborativa di Macerata e delle Marche, con potenzialità di promozione delle qualità della ricerca e della formazione universitaria, del patrimonio culturale e delle attrattive paesaggistiche e turistiche locali.

 

Nel caso in cui la proposta possa interessare si accolgono volentieri suggerimenti e contributi.

 

Condividi la pagina