PROPONENTE Marco Fumagalli, Marche Bike Life
NOME/TITOLO IDEA Jemo! La ruota non si ferma
SINTESI IDEA L’idea nasce dalla volontà di promuovere il cicloturismo nelle Marche, aiutando concretamente la regione a risollevarsi economicamente dopo il terremoto. Il titolo del progetto, in dialetto marchigiano, sta a significare un grido, un incitamento, un messaggio di speranza che si vuole lanciare dalle selle delle biciclette attraversando i luoghi colpiti dal terremoto. Perché la biciletta? È capace di accorciare le distanze! Il progetto ha lo scopo di ridisegnare itinerari cicloturistici nelle Marche. Il prodotto deve essere costituito da ricettività (identificare strutture ricettive in grado di ospitare questo tipo di turismo) ed esperienze di ogni genere (artistiche, culturali, storiche, etc.).
OBIETTIVI –          Far leva sul cicloturismo nelle Marche per riattivare flussi turistici nella regione
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO

Marche Bike Life

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI
TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) –          Marche
TEMPI DI REALIZZAZIONE –          brevi (il progetto è in corso di realizzazione)
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Andrea Pambianchi, UniMC e International Route
NOME/TITOLO IDEA From China to Marche
SINTESI IDEA L’idea fa leva sull’esperienza e la vocazione di studi sulla Cina di Macerata, a valere sulla tradizione di Matteo Ricci. L’idea è quella di mettere in connessione l’università, il comune, le strutture ricettive maceratesi e le aziende agricole, vinicole e dell’enogastronomia per creare una piattaforma web e un logo/marchio da posizionare sui motori di ricerca cinesi (ovviamente tradotto) dove vendere pacchetti turistici esperienziali nella provincia di Macerata. La piattaforma dovrà gestire attraverso un operatore qualificato le prenotazioni e le richieste di visto da parte dei turisti cinesi. Dovrà inoltre formulare e proporre i vari pacchetti turistici.
OBIETTIVI –          Portare le Marche nel mercato cinese
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO

–          UNIMC

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI

–          Università

–          Pubbliche Amministrazioni

–          Aziende

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) –          Marche
TEMPI DI REALIZZAZIONE –          Da definire
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Cinzia Galassi, ACIT
NOME/TITOLO IDEA Gemellaggio a tre
SINTESI IDEA L’Associazione ACIT si occupa di organizzare attività didattiche in collaborazione con città tedesche, considerando anche che la Germania ha avviato vari gemellaggi con città marchigiane. Da questo nasce l’idea del progetto che si propone di utilizzare i gemellaggi esistenti tra città marchigiane ed estere (in particolare della Germania) per aggiungere e gemellare una terza città, scelta tra quelle colpite recentemente dal sisma. Un esempio è la città di Porto Recanati gemellata con Kronberg im Taunus, in Germania.

Il Gemellaggio a tre è un’occasione per dare visibilità ad altre città delle Marche creando eventi  che diano risalto a queste ultime, sfruttando ciò che già c’è sul territorio ed ampliarlo.

OBIETTIVI –          Aiutare le città colpite dal sisma ad avere maggiore visibilità e migliorare la propria immagine
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO

–          ACIT (Associazione Culturale Italo Tedesca di Macerata)

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI
TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) –          Città marchigiane colpite dal sisma
TEMPI DI REALIZZAZIONE
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Marco Cocciarini – Globe inside; Maurizio Testa – Artés
NOME/TITOLO IDEA Animazione territoriale nei piccoli borghi
SINTESI IDEA Il progetto nasce dalla volontà di formare gli attori turistici marchigiani per poter creare pacchetti turistici da vendere sul web. Il progetto prevede una fase di formazione degli operatori a livello turistico, l’animazione territoriale. Questo tipo di approccio con lo stakeholder ha lo scopo di creare una fidelizzazione, di catturare l’anima delle singole aziende per poi proporre il tutto come un “prodotto” da vendere. Facendo leva sulla vocazione turistica di una destinazione, si creeranno dei pacchetti turistici specifiic. Gli operatori locali, specialmente nei piccoli borghi, hanno bisogno di essere formati all’accoglienza del turista. La prima cosa su cui bisogna lavorare è la collaborazione tra stakeholder locali d è proprio questo che il progetto si propone di facilitare.
OBIETTIVI –          Far emergere la vocazione turistica di una destinazione
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

–          ARTES PARTNER DESIDERATI/NECESSARI

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) –          Marche
TEMPI DI REALIZZAZIONE –          In corso di realizzazione
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Aleksej Skydan
NOME/TITOLO IDEA I treni dell’amicizia/I bus dell’amicizia
SINTESI IDEA Il progetto nasce dall’idea di uno studente straniero laureatosi all’Università di Macerata. Lo scopo è quello di creare collaborazioni con Trenitalia per la definizione di pacchetti turistici che comprendano il biglietto di trasporto ed escursioni di vario tipo (es.: weekend/entrata in un museo/visita in aziende/etc.). I pacchetti possono essere creati collaborando con gli stakeholders locali, aggiungendo, quindi, al pacchetto tutte le opportunità esperienziali che si possono incontrare sul territorio. Essendo difficile raggiungere le località con il treno, il progetto si può declinare anche nella versione “I Bus dell’amicizia”, sfruttando la presenza di imprese di trasporti locali, sicuramente più accessibili. Un’opportunità può essere anche quella di aviare collaborazioni con le altre regioni colpite dal terremoto (Umbria, Lazio e Abruzzo), in modo tale da ampliare l’ambito territoriale.
OBIETTIVI –          Far vedere ai turisti come fossero le zone colpite dal sisma prima che accadesse e come stanno vivendo ora.
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI

–          Trenitalia

–          Imprese di trasporti

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) –          Territori colpiti dal sisma nelle Marche
TEMPI DI REALIZZAZIONE
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Roberto Ferretti, Le Marche in Valigia
NOME/TITOLO IDEA Recuperare la bellezza, salvare la bontà
SINTESI IDEA L’idea nasce dalla già avviata esperienze de “Le Marche in Valigia” che ha lo scopo di mettere metaforicamente in valigia immagini, video, informazioni, prodotti enogastronomici delle Marche, del Fermano, della Valdaso e delle strutture dell’Agritur-Aso e portarli in giro per l’Europa al fine di far conoscere il territorio all’estero. Il progetto che Roberto Ferretti propone vuole sfruttare il rapporto che è stato creato tramite Le Marche in Valigia con 22 comunità estere. Lo scopo è quello di “adottare” alcuni elementi simbolici del sisma. Si inizierà con la chiesa romanica di Santa Maria in Pontano e il ristorante Il Tiglio di Montemonaco. Le comunità con le quali Le Marche in Valigia ha contatti saranno invitate per visitare questi luoghi e portare a loro volta altri turisti. Si tratta di una modalità di far conoscere questi luoghi e dar loro visibilità facendo emergere la bellezza che conservano.
OBIETTIVI –          Far vedere all’estero che, nonostante il sisma, le Marche conservano ancora una grande bellezza.
PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO

–          Le Marche in Valigia

PARTNER DESIDERATI/NECESSARI
TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) Zona di Fermo e Macerata
TEMPI DI REALIZZAZIONE
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

PROPONENTE Gregorio Antonuzzo
NOME/TITOLO IDEA Le Marche Fantastiche
SINTESI IDEA Questo progetto, che già ha ricevuto il patrocinio dell’Università di Camerino, ha l’intento di creare turismo esperienziale facendo leva sul tema “fantastico” nelle Marche ed appoggiandosi ad itinerari già esistenti sul territorio. Sfruttando storie esistenti o creandone di nuove sulla tematica del fantastico e farle vivere al turista è un modalità innovativa e diversa dal solito di fare turismo esperienziale. Non si vuole creare un nuovo percorso, nuovi itinerari, bensì un perché in più per venire a visitare le Marche. Un semplice esempio potrebbe essere quello di mangiare del ciauscolo vivendo un’esperienza fantastica. Le Marche vantano di alcune storie fantastiche (es. Sibilla) che possono essere utilizzate.
OBIETTIVI –          Raggiungere un target non ancora raggiunto nelle Marche

–          Dare al turista un’opportunità in più di venire nelle Marche

PARTNER

– PRESENTI

– DESIDERATI

PARTNER PRESENTI ALL’EVENTO PARTNER DESIDERATI/NECESSARI

–          Università degli Studi di Camerino

TERRITORIO DI RIFERIMENTO (dove realizzare l’idea) Marche
TEMPI DI REALIZZAZIONE
RISORSE FINANZIARIE

– EFFETTIVE

– PREVISTE

 

Condividi la pagina